A PAVIA LA MERIDIEN RISORGE: 67-69

29.12.2014 18:11

Non poteva esserci debutto migliore per Andrea Niccolai sulla panchina biancoblù. A Pavia, in una sfida delicata per il futuro, la Meridien ha colto la sua prima vittoria esterna della stagione (69-67), muovendo finalmente la classifica dopo cinque sconfitte di fila. E' stato necessario un tempo supplementare per decidere chi dovesse prendersi questi due punti, ed alla fine il tabellone ha sorriso ai biancoblù. Una vittoria sofferta ma meritata per Monsummano, di quelle che non stravolgono la classifica ma che infonde tanto morale: dopo tanta sfortuna, in una sera la fortuna ha presentato il conto e Pavia ha incassato la quinta sconfitta consecutiva. di fila.

Monsummano aggredisce il match con grande energia e si tiene in scia agli avversari, che in difesa lavorano per rompere i giochi con Cristelli che usa il fisico nei pick and roll. Degrada si fa già vedere e segna 5 punti, ma Vannini e Verri si fanno sentire (7-8 dopo 5’) e solo qualche palla persa impedisce a Monsummano di accumulare un piccolo vantaggio. Anche Pavia spreca qualcosa da sotto e la gara si fa combattuta ma ricca di errori, anche per merito delle difese. Dopo il primo vantaggio interno siglato da Fossati dopo 8’, coach Niccolai inizia a ruotare gli uomini e Scarone si presenta con due ottime azioni difensive, ma è tutta la difesa di Monsummano che comunque offre buoni spunti, costringendo la Edimes a morire due volte con la palla in mano. E la buona difesa infonde coraggio all’attacco, dove Scarone muove le fila, Verdiani segna la tripla del +3 e Tommei piazza una magia per il +5. I primi 6 minuti del secondo quarto vedono Pavia segnare solo due punti, la Meridien sprecare tantissimo per aumentare il vantaggio e Cristelli che si ritrova con 3 falli a carico. A 3’ dalla fine la Meridien conduce di sette punti (23-16) ed è Bozzetto, dopo diversi errori, a rompere il ghiaccio per la Edimes. Nel finale di quarto però i pavesi riescono a rimediare in un minuto ad un primo tempo fiacco: cinque punti di fila di Tassone spingono il break di 9-2 con cui si chiude il primo tempo (29-29). Il terzo quarto inizia con diversi minuti di anti basket, in cui non segna nessuno e gli errori si susseguono da una parte e dall’altra. Si vede di tutto: palle nei piedi, palle nel muro, tiri affrettati. Il film dell’orrore è interrotto da Fossati con due triple mentre Monsummano non riesce a togliere il coperchio dal canestro. Coach Niccolai inserisce Scarone e la squadra sembra trarne giovamento: ancora Fossati porta Pavia sul +6, Monsummano risponde con un 8-0 con triple di Tempestini e Verdiani (37-39) e Cristelli che commette il quarto fallo a 2’ dalla fine del terzo quarto. Anche Scarone piazza una tripla (l'unica della sua partita) e alla fine del terzo tempino i ragazzi di Andrea Niccolai conducono di misura (42-38). Nell’ultimo quarto la tensione è alle stelle e la Meridien riesce a mantenere il piccolo gruzzolo pur sbagliando molto. Bozzetto non trova pane nel pitturato e allora prova da fuori. trovando due bei canestri per il pareggio (46-46 al 35’) rendendo infuocati gli ultimi 5’ di gara. Il parziale a favore dei padroni di casa si allunga grazie ai liberi di Benevelli e Savelli (51-46 al 36’), ma Verri e Zani riportano Monsummano in scia (51-52 al 38’). Fossati piazza una tripla importante (56-52), ma Monsummano non molla e ad un minuto dalla fine è in parità, Pavia ha due volte l’occasione per vincere ma Degrada prima e Bozzetto poi non segnano: overtime. Nel supplementare paradossalmente le percentuali si alzano e la Meridien cerca la fuga con una tripla di Tommei ed un bel canestro di Vannini, ma ancora il solito Fossati e Bozzetto impattano. L'azione decisiva avviene a 50" dalla fine: fallo di Bozzetto su Scarone, il gaucho biancoblu è gelido dalla lunetta e piazza un 2/2 per il +2 Meridien. Degrada sbaglia, Bozzetto sbaglia il tap in, e Degrada ha un'altra occasione per il tiro da tre della vittoria: ferro. Stavolta a festeggiare siamo noi.

—————

Indietro