A PISTOIA UNA SCONFITTA SENZA ATTENUANTI: 63-53

29.01.2012 11:16

IL DERBY del Palafermi regala l'ennesima prestazione incolore in trasferta della Meridien: il Green Team passa con merito (63-53) costringendo Monsummano alla settima sconfitta stagionale e ad allontanarsi, speriamo non definitivamente, dal primo posto in classifica. Una partita nata male sin dal primo quarto: Pistoia (priva di Bonari, infortunato) mette subito grande energia nel match, i primi quattro tiri della Meridien arrivano a mala pena al ferro e i padroni di casa scappano via (11-2 dopo 6'). Il primo canestro dei biancoblù lo segna Mattei dopo 6 minuti di gicoo, e l'emorragia dura fino alla prima sirena (22-6). Nel secondo quarto la Meridien reagisce guidata dal nuovo arrivo Sandro Castri, che ha un ottimo impatto sulla gara (8 punti nel quarto con 2 triple) e tiene a galla i suoi nuovi compagni. E' una sua tripla a portare la Meridien a -5 (28-23, parziale di 17-6) e la gara sembra riaperta, ma Mugnai, Tasselli e De Monaco riportano il Green Team a +10 all'intervallo (35-25). Nel terzo quarto tutti ci aspettiamo una Meridien vogliosa, arrabbiata e pronta alla battaglia, ma non è la serata giusta. In difesa i biancoblù soffrono a rimbalzo e non riescono ad arginare De Monaco, mentre in attacco non c'è continuità, i canestri arrivano col contagocce e le palle perse sono letali. Nonostante tutto Monsummano torna a -4 con due triple di fila di Mattei (35-31), Pistoia risponde con un 12-2 firmato Panconi e Danesi che rimette tutto a posto. Monsummano ripiomba a -13 e sembra finire le munizioni, anche perchè Castri (grande partita la sua) ha finito la benzina, Ambrosino è in tribuna, Monzecchi è carico di falli e Fracassini si ferma nuovamente per infortunio. Il Green Team controlla con buona autorità fino all'episodio che decide la partita: la Meridien piazza un 6-0 di parziale e da -12 arriva a -6 (53-47), al termine di una grande azione difensiva Tasselli tira da tre allo scadere dei 24" e segna di tabella, ma il canestro è fortemente contestato dalla panchina biancoblù. Le immagini non aiutano a risolvere il dilemma, ma la sensazione è che il canestro non sia buono. L'arbitro Machetti invece la pensa al contrario e lo convalida, Monsummano torna a -9 e non si riprende più, senza comunque voler sminuire la vittoria del Green Team ad un semplice episodio dubbio. La sconfitta è netta, meritata, indiscutibile e che deve far riflettere.

—————

Indietro