TANTI ERRORI CONDANNANO LA MERIDIEN CONTRO EMPOLI: 76-70

15.04.2012 17:36

DOVEVA essere la partita che ci proiettava verso uno dei primi quattro posti, è diventata ben presto un incubo. La Meridien subisce una grave sconfitta casalinga contro la Koipack Empoli (76-70) che non ha rubato niente meritandosi la vittoria giocando un match onesto ed efficace, ma nell'economia del risultato finale pesa tantissimo un arbitraggio sicuramente infelice, che specialmente nel primo quarto ha fatto disastri condizionando pesantemente il risultato. Coach Baldini poteva annotare finalmente il rientro in campo di Ambrosino dopo quasi due mesi, ma il capitano non ha fatto in tempo a sudare che dopo cinque minuti è stato costretto ad abbandonare il match, espulso per doppio fallo antisportivo. La regola è chiara e non ci sono dubbi, ma che un giocatore possa commettere due falli antisportivi nel giro di un minuto è quantomeno singolare. Questo è ciò che hanno partorito gli ineffabili Machetti e Bernardini di Siena. Dopo cinque minuti hanno fischiato due falli antisportivi inesistenti ad Ambrosino e la partita è radicalmente cambiata, perchè Baldini ha dovuto scrivere un altro piano tattico dopo aver preparato per 15 giorni un altro tipo di partita. Empoli ne ha approfittato per portarsi in vantaggio con Lazzeri molto attivo in area, ma i biancoblù reagivano con veemenza e con i canestri di Mattei e Monzecchi si portavano in vantaggio alla fine del primo quarto (20-19). Nel secondo quarto Empoli parte con un 13-0 e mette dieci punti di distacco su una Meridien impacciata in difesa, che non regge gli uno contro uno e le penetrazioni laterali. Baldini chiama time out e la squadra riprende vigore, mentre gli arbitri continuano a usare un metro diverso sui due lati del campo, giudicando i contatti in modo differente e questo farà la grande differenza soprattutto in regime di bonus. La nostra panchina poi subisce un misterioso fallo tecnico "suggerito" dall'allenatore di Empoli, ma nessuno dei presenti in panchina è in grado di spiegare cosa sia successo. Fatto sta che Empoli all'intervallo è in vantaggio (39-36) e lo è anche al 30' (54-59), con Monsummano che inizia ad avere problemi di falli e non riesce a dare la spallata alla gara anche per demeriti propri, con Marchi che si mangia un paio di canestri da sotto e le triple di Castri che non entrano. Nell'ultimo quarto non segna nessuno per i primi 4', poi Baldini passa a zona e Malfatti la buca dal post portando Empoli a +9, la Meridien reagisce pur con tante difficoltà e falli fischiati senza senso dal duo in grigio, fino all'ultimo treno che passa a 1'30" dalla fine, sotto di due (66-68) con un pallone vagante che sfugge dalle mani di Bonelli e Marchi e finisce Malfatti che segna un comodo canestro da fuori, mentre Falconi ruba una palla e va a siglare il +6 che chiude la gara. I biancoblù hanno la lucidità per salvare la differenza canestri, che alla fine potrebbe anche contare qualcosa.

—————

Indietro