BOTTEGONE FA SUO IL DERBY, MERIDIEN TERZO KO DI FILA (51-54)

10.12.2013 16:29

La riscossa è rimandata: Bottegone passa al Palameridien e fa suo un derby di grande intensità, giocato sul filo dei nervi e dell'equilibrio, con grandi difese e attacchi anemici. Vince perchè indovina due triple nel cuore del terzo quarto per ribaltare la partita, e altre due nel cuore dell'ultimo quarto per metterci i chiodi, mentre i biancoblù non fanno mai canestro dalla lunga (1/11 nella ripresa, 4/28 alla fine) e non riescono a produrre una buona azione per il pareggio a 6" dalla fine. Per i ragazzi di Rastelli è la terza sconfitta di fila, mentre Bottegone (con una partita da recuperare) vola in testa alla classifica assieme alla capolista Pisaurum. Partenza intensa, come nelle attese, con le difese che fanno da padrone: la Meridien cerca di oscurare il canestro alla coppia Giannini- Staino e ci riesce portandosi dopo 5' sul 13-4. Coach Valerio ferma tutto con un time out che dà la carica ai gialloneri, break di 13-0 che scrive il più 4 della prima pausa. La difesa della Valentina's continua ad essere un problema per i padroni di casa, Boni compreso che solo nel secondo quarto inizia a trovare la via del canestro, mentre è dalla distanza che gli ospiti fanno poco male (1/12 da tre al 20') così che i biancoblù, faticando, ma senza rubare niente vanno negli spogliatoi sul 27-24. Si riparte con Boni che piazza la tripla del più 5, ma la fuga non c'è: troppa intensità e canestri con il contagocce con la partita che vive più di fiammate offensive che di altro. Infatti sono due triple in fila di Marconato che danno il 41-43 del 30', poi da qui in poi la palla diventa un macigno, le percentuali diventano minime (alla fine dal campo 19/73 per i padroni di casa, 19/59 per Bottegone) e sarà arrivo punto a punto. A 10" dalla sirena Vannini avrebbe il colpo del sorpasso, ma sbaglia, Rossi, tra i migliori della Valentina's scappa in contropiede, e deposita il 51-54 lasciando 6" ai termali che però non riescono a costruire niente di buono per la gioia dei gialloneri.

 

—————

Indietro