COACH NICCOLAI: "NON POTEVAMO FARE DI PIU'"

20.04.2015 17:29

Non traspare amarezza dal volto di coach Andrea Niccolai nel dopo partita di Cecina. La sua Meridien ha chiuso il campionato con una sconfitta, ricca peraltro di attenuanti. "Circosta è venuto in panchina ma non era in grado di giocare - spiega il coach - Scarone era limitato dal mal di schiena e Verdiani era in tribuna infortunato. Pur in queste condizioni e con rotazioni ridotte abbiamo cercato di fare il massimo, ho dato spazio a chi in campionato ne ha avuto meno e c'è stata l'occasione per far debuttare Biagini, un giovane su cui si può costruire un futuro". La gara ha visto comunque una Meridien combattiva: "Si, abbiamo giocato una buona partita - continua Niccolai - positiva sul piano dell'orgoglio e della determinazione. Abbiamo dato filo da torcere fino alla fine ad una squadra che sarà protagonista dei playoff. Cecina per vincere ha dovuto giocare una partita vera, e questo è merito dei ragazzi". Per i biancoblù è comunque arrivata la terza sconfitta consecutiva, dopo aver battuto Mortara e conquistato la salvezza. Poi sono arrivati i ko con Torino, Pavia e Cecina che hanno impedito di cullare il sogno playoff. Ma l'obiettivo stagionale è stato raggiunto con netto anticipo, adesso occorre il giusto riposo e poi inizierà la programmazione della prossima stagione, che ci vedrà ancora in serie B.

—————

Indietro