DEBUTTO AMARO PER LA MERIDIEN

13.10.2012 23:04

La Meridien sbatte violentemente il muso contro la realtà del campionato e segna con una sorprendente sconfitta il debutto in campionato. La squadra di Samuele Rastelli è stata battuta in casa dalla neopromossa Fides Montevarchi (61-74), che al Palameridien ha giocato la sua onesta partita meritandosi i due punti. Gara in salita sin dall’inizio per i biancoblù, sorpresi dal ritmo e dalla vitalità degli ospiti, che non riescono a sfruttare lo strapotere sotto canestro. Romano inizialmente spara a salve, gli altri esterni latitano mentre Giuliana e Corsi no, mostrandosi più vivi e pimpanti dei dirimpettai. Nei primi due quarti la gara è in equilibrio anche perchè la Meridien si arrangia come può, tenendosi però gli ospiti sempre attaccati alle costole. La svolta del match arriva a cavallo tra il secondo e il terzo quarto, quando Vasarri infila 4 triple di fila contro la zona e Corsi ne aggiunge due, combinando un parziale di 18-4 letale per una Meridien che non si riprende più. Alla squadra di Rastelli manca infatti il cambio di ritmo, chi si aspetta il crollo degli ospiti resta deluso, così come chi si aspetta una reazione di Monsummano. Montevarchi vola sulle ali dell'entusiasmo e Giuliana e Corsi continuano a imperversare, mentre Sestucci esce vincitore dalla lotta con i lunghi biancoblù, poco coinvolti nel gioco se non a tratti nel primo tempo. A nulla valgono gli sforzi di un Romano attivo ma un po' pasticcione, Monsummano torna nell'ultimo quarto a -8 ma è un fuoco di paglia, la Fides riparte grazie ad un solido Giuliana (8 rimbalzi, 6 falli subiti e 3 assist oltre ai 22 punti) che demolisce le ultime speranze dei padroni di casa, portando addirittura i suoi ad un vantaggio enorme (56-74 al 37'). Nelle ultime battute la Meridien rende la sconfitta meno larga ma il punteggio non cambia. Coach Rastelli a fine gara è deluso ma combattivo: “Non abbiamo fatto nulla di quel che abbiamo preparato, è una sconfitta che ci servirà di lezione e che non vediamo l’ora di riscattare”.

—————

Indietro