DOMENICA DERBY AL PALATERME CONTRO CECINA: IL PREVIEW DI COACH ANDREA NICCOLAI

17.10.2015 19:07

Domenica al Palaterme si gioca la quarta giornata di campionato, e la Fabiani affronta (ore 18) il primo derby della stagione. Arriva Cecina, che comanda la classifica con Santarcangelo, quindi una partita difficilissima che Monsummano affronta sempre senza Scarone e Camerini e con Tempestini in non buone condizioni. Coach Andrea Niccolai presenta così la sfida del Palaterme.

 

- Coach, Cecina è prima imbattuta: una conferma che sarà tra le protagoniste della lotta al vertice?

“La scorsa stagione è arrivata in finale contro Siena, si è rinforzata quindi è sicuramente una delle squadre più forti del campionato. Ha vinto facile a Forlì contro la formazione data per favorita per la promozione e domenica scorsa ha battuto un'altra corazzata come Rimini. In questo momento Cecina è, insieme a Santarcangelo, la più in forma e pronta del girone”.

 

- Quali sono i punti di forza dei cecinesi?

“E' una squadra completa in ogni ruolo con nove giocatori intercambiabili che possono essere protagonisti, basti pensare che dalla panchina escono giocatori del calibro di Bruni e Zaccariello. Caroti, Del Testa e Fratto sono fra i migliori del campionato nel proprio ruolo, Gambolati è un lungo con un atletismo e una qualità difensiva da categoria superiore, mentre Toscano e Medizza sono due innesti ottimali nel gioco di coach Campanella che richiede grande difesa e intensità”

 

- In quale condizione arrivate a questa partita?

“Purtroppo siamo in emergenza e dall'infermeria non sono arrivate buone notizie, dato che Scarone e Camerini saranno out almeno per altre due

settimane. E' ormai più di un mese che ci alleniamo e giochiamo in sei più i giovanissimi, ma devo dire che tutti sono stati eccezionali nell'impegno e nell'applicazione quotidiana, cosa che ci ha permesso di essere competitivi fino ad ora nonostante le oggettive difficoltà”

 

- La vittoria di Oleggio potrebbe aver dato alla squadra una ulteriore convinzione dei propri mezzi?

“Sicuramente la vittoria di domenica è stata importante soprattutto per concretizzare e ricompensarci di tutti gli sforzi fisici e mentali necessari in questa situazione. Dopo le imprese sfiorate con Piacenza e Cento ci voleva un successo per continuare a lavorare con fiducia ed entusiasmo in vista di una sfida difficilissima come quella con Cecina”

    

—————

Indietro