E A PONTEDERA SEGNO' ANCHE GIORGIO......

17.02.2014 19:35

ZANI 7 - Chirurgico, mai visto su percentuali così alte (4/4, 2/3). Merito di una migliore qualità dei tiri, di un approccio combattivo alla gara soprattutto in fase difensiva. Si sta comportando da vero capitano, cresce a vista d'occhio.

NICCOLAI 6 - Al piccolo trotto, non cerca molto il tiro e si dedica essenzialmente a giostrare la difesa. L'importante è che stia meglio fisicamente.

VANNINI 6,5 - Contro il vuoto assoluto dei lunghi avversari Fabione si mostra vivo, prende nota dei nuovi movimenti offensivi disegnati da coach Tommei e cattura i "soliti" 12 rimbalzi.

BONI 7 - Nelle ultime tre partite siamo a 17,4 di media. Sta salendo di condizione, si butta per terra, prende rimbalzi e sigla un bel 10/10 ai liberi davanti ad avversari che potrebbero essere figli suoi. Unico neo le 7 palle perse: glielo perdoniamo?

TEMPESTINI 7 - Ancora una volta tra i più brillanti. Il regista livornese detta legge in difesa e gioca con una maggiore sicurezza in attacco. Ovviamente va pesato il valore dell'avversario, ma già da qualche settimana è più vivo e presente. E la squadra ci guadagna.

VERDIANI 7 - Prende un colpo sul viso che stenderebbe qualsiasi altro giocatore, ma Yuri si piega ma non si spezza. Solita partita da gladiatore, condita da due triple, nove rimbalzi ed una schiacciata (mancata) che avrebbe fatto venire giù il Palazoli.

SORIANI 6 - Coach Tommei gli concede quasi cinque minuti e Giorgino risponde con un rimbalzo, una stoppatona ed un bel canestro in passo e tiro. Mamma Gianna ha già chiesto un finanziamento per pagare le (numerose) paste che in settimana delizieranno la comitiva......

BARGIACCHI 6,5 - E' una partita in cui potrebbe fare di più, ma Riccardo si limita al compitino, senza sbavature.

BARONTINI 6,5 - Ha il merito di giocare fino alla fine anche quando la partita è già in cassaforte. Si piglia un cazziatone da coach Tommei ma reagisce alla grande, infilando anche due triple.

MARCHI 6,5 - Bentornato Guido. Ha una grande voglia e al primo pallone va dentro l'area modello Trenitalia, come ai vecchi tempi. Deve ritrovare il passo e la forma, ma la faccia è quella giusta. Un recupero fondamentale per questa squadra.

 

—————

Indietro