ECCO COME SI STANNO ATTREZZANDO LE NOSTRE AVVERSARIE

22.08.2011 16:11

NUOVO AGGIORNAMENTO DEL 3 SETTEMBRE !!!!!

SARA' un campionato durissimo, e questo si sapeva. Leggendo i roster che stanno architettando le altre squadre del nostro girone, ne abbiamo la conferma. Sulla carta sembra Piombino l’avversaria più minacciosa per la squadra biancoblù: il nuovo allenatore Mario Bini ha a disposizione una squadra completamente rinnovata con gli arrivi di Biancani, Magnani, Camerini, Calò e degli oriundi Maritano e Alloatti, per una società che vuole tornare subito in DNB. Buone e numerose mosse anche per Bottegone, che ha preso il play Bongi, l’ala ex Monsummano Filippo Taiti, l’ex pratese Consorti, il pivot Azan, l’esperta guardia Giordano, che vanno ad unirsi ai confermati Lanzini, Piccioli, Allegria e Castelli. E non sembra finita qui. Molto rinnovato anche il Bama Altopascio, grande rivelazione dello scorso campionato che punta a confermarsi tra le grandi: della squadra dello scorso anno sono rimasti oltre a coach Piazza solo Incerpi, Casini e Stefani, a cui si aggiungono l’esterno ex Certaldo Cantini (vecchia conoscenza di coach Baldini), il forte pivot Passaglia, proveniente dalla Pallacanestro Lucca, i giovani Roberto Romano (secondogenito di Raffaele Romano), Llacka, Camiciottoli e Petrucci, oltre ai due nuovi playmaker Lorenzo Guidi (ex Pescia) e Davide Del Carlo, lo scorso anno a Monsummano. Da tenere d’occhio la Pallacanestro Empoli, fresca di retrocessione dalla DNB: il nuovo coach è Marco Mosi, squadra tutta nuova con i giovani Orsini, Falconi, Marchini, Lemmi, Benini e Armillei che affiancheranno i confermati Carli e Lazzeri. Merita attenzione anche la neopromossa Carrara: confermati Ricci, Cavazzon, Santoni, Sacconi e Giardini, ha preso il play Valenti e il "nostro" Laurone Binelli, ed è a caccia di un altro lungo. L’altra neopromossa San Vincenzo appare attualmente indecifrabile: pochi giorni fa sono stati ufficializzati gli acquisti del lungo romano Cara, dell’ex piombinese Bini e dell’ex rossoblù Francesco Strozzalupi. Bel colpo invece per un'altra neopromossa, il Green Team Pistoia, che ha preso l'esperto pivot Furio De Monaco, acquisendo un bel valore in area. Confermato gran parte del gruppo dello scorso anno, in particolare gli ex biancoblù Panconi e Bonari, sono arrivati il play Danesi (ex Pescia e Altopascio) e il pivot Brunetti da Bottegone. Molto ridimensionata appare Pontedera, che ha lasciato liberi Canigiani e Bongi e confermato il nucleo dello scorso anno, a cui si è aggiunto Susini: sarà comunque la solita squadra da battaglia di coach Barsotti. Molta curiosità attorno alle tre formazioni sarde del girone. I rumors parlano di una Olimpia Cagliari molto ambiziosa, basata sugli esperti Mastio, Schiffini, Martellucci, Manca e Enrico Peretti, ai quali si sono affiancati l’esperto play Edoardo Peretti (ex Osimo e diverse squadre di serie B) e l’ala-pivot Sirianni, cavallo di ritorno e giocatore di buon impatto per la Dnc. Esperienza a quintali anche per la Russo Cagliari, con Villa Santa, Villani, Pintor, Pedrazzini e Puggioni a menare le danze, in prova anche i giovani Sanna e Caputo, ma non c'è più Trevisan: probabilmente la Russo resta più temibile delle tre formazioni sarde. La neopromossa Calasetta Basket, che gioca nei dintorni di S.Antioco, ha operato in ambito regionale prendendo Musiu, Angius e Cuccu dall’Esperia Cagliari, e confermando quattro giocatori del gruppo che in due anni ha portato la squadra sarda dalla D alla DNC. Si è dimesso nei giorni scorsi il presidente-sponsor, ma non è ancora dato sapere se questa mossa possa portare a conseguenze più gravi. La Liburnia Livorno ha costruito la solita squadra da battaglia per raggiungere la salvezza, dopo che alcuni elementi della rosa sono “emigrati” al Don Bosco fresco di ripescaggio in DNB, tra cui Sidoti. Il nuovo allenatore è Mario Pacini (ex Colle e Affrico), sono stati confermati Vicenzini, Giusti e Fava, sono stati aggregati un gruzzolo di giovani del settore giovanile, sono arrivati alcuni giocatori-scommessa dalla C regionale (Bargelli e Lorenzi) ed una certezza (Canigiani), mentre il colpo last minute è l'ingaggio dell'ala pivot Davide Bianchi (ex Venturina). Per completare la squadra manca un lungo da quintetto base. Il Costone Siena ha perso Castri (fine attività) ed ha un nuovo coach, Marco Collini, cavallo di ritorno, e si poggerà sugli eterni Gambelli, Bonelli, Franceschini e Solfrizzi, oltre a Cessel, ma sarà sempre una squadra da prendere con le molle. San Giovanni Valdarno ha ritrovato coach Vadi (più volte sul piede di partenza), non ha più Sestucci (approdato in C regionale a Montevarchi con Fausto Bernardelli) e Martina ed ha infarcito il roster di giovani. Non si hanno notizie ufficiali e concrete infine sul Cus Siena; si sa che c'è un nuovo coach (Gasperoni) e che è stato acquistato il playmaker Profeti (ex Mazzanti Empoli), ma le incognite sulla squadra sono tante, legate anche alla collaborazione con la Mens Sana che sembra molto ridimensionata in termini tecnici ed economici.

 

—————

Indietro