IL SOGNO E' FINITO: EMPOLI VINCE ANCHE GARADUE (78-76)

23.05.2013 12:34

La stagione della Meridien è finita a Empoli, grazie ad un tiro inventato da Vannini allo scadere del primo tempo supplementare. Un tiro incredibile, finito nella retina per chissà quale forza divina. Ha vinto Empoli (78-76) che ora sfiderà in finale la vincente di Bottegone-Orvieto, giunte a garatre dopo la vittoria di ieri degli umbri in garadue. 

Una sconfitta dicevamo incredibile per quanto hanno sprecato i biancoblù, che hanno avuto due volte la palla per la vittoria e che hanno molto da recriminare, ma con se stessi, per le tante occasioni buttate via nelle due partite, considerando che Empoli ha giocato gli ultimi 8 minuti di garadue senza Moroni infortunato. Il primo quarto inizia come non doveva iniziare, con Empoli che segna da tutte le parti e i biancoblù che mordono poco. Fortunatamente in attacco c'è Riccardo Romano che fa pentole e coperchi segnando 13 punti nel primo quarto con il 100% dal campo. Empoli comunque resta quasi sempre col naso avanti, l'imprendibile Moroni ispira Vannini e Pellegrino e i padroni di casa giocano una gara in linea con garauno, tanto che l'unico vantaggio nel primo tempo per la Meridien arriva al 15' (29-30), subito rintuzzato da un 8-1 della Koi Pack firmato Pellegrino. Nella ripresa il ritmo cala e le percentuali si abbassano, si entra nel vero clima playoff, la difesa di Monsummano migliora ma peggiora l'attacco, con Magrini fuori giri e Romano poco servito. Moroni invece oltre a far segnare si mette in proprio, cresce alla distanza e sono i suoi canestri a firmare il massimo vantaggio interno (65-58 al 35'). I biancoblù però non si arrendono e rimettono la gara in parità grazie ai liberi (68-68). L'ultimo pallone dei regolamentari è nostro con 25" sul cronometro, palla a Magrini che va in penetrazione ma cerca un tiro difficile e lo sbaglia. Nel supplementare Empoli è senza Moroni infortunato ma ha Vannini e un nugolo di giovani coraggiosi, Beltran gioca su una gamba sola ma riesce a segnare cinque punti di platino, la Meridien si fa anche autocanestro e Empoli sale a +5 (76-71) con 1'30" da giocare. I biancoblù però hanno ancora la forza di pareggiare, Monzecchi firma l'unico lampo della sua gara con la tripla del 76-76. Empoli attacca con 35" da giocare e dopo una ottima azione difensiva biancoblù la tripla di Pellegrino è sputata dal ferro. Monsummano ha quindi un altro pallone per vincere, ma Monzecchi non si intende con un compagno e spreca l'occasione. Timeout Empoli con 2" da giocare, rimessa e arriva il miracolo di Vannini, che riceve, si gira e manda per aria una preghiera che azzera i sogni della Meridien e che invece fa esplodere il palazzetto empolese.

—————

Indietro