UN PASSO ALLA VOLTA

20.02.2014 19:40

Tre partite: due vittorie ed una sconfitta di un punto a Pesaro piuttosto rocambolesca. Questo è il cammino di Stefano Tommei sulla panchina biancoblù dopo quasi un mese dalla nomina come capoallenatore. C’è quindi da essere contenti ma sempre con riserva, ma anche essere fiduciosi, considerando che la squadra ha mostrato nelle ultime uscite una certa trasformazione e di essere in crescita. Piccoli segnali che fanno intravedere che da qui in poi ci sarà da divertirsi, o perlomeno da attendersi prestazioni in linea con le potenzialità della squadra. La differenza si nota soprattutto in difesa, il punto di forza che ha permesso di costruire le due vittorie contro Fucecchio e Pontedera. Tommei ha cambiato totalmente l’impostazione, ha dato regole chiare e la squadra agisce di conseguenza. Se il match di Pontedera poteva nascondere poche insidie visto il valore dell’avversario (ultimo in classifica e praticamente condannato alla retrocessione), la partita con Fucecchio ha presentato una Meridien col cambio di passo, pronta a sfruttare la difesa per migliorare l’attacco. Ovviamente i primi tre posti della classifica sono lontani, ma nelle sette giornate che restano l’obiettivo è agguantare una buona posizione playoff, magari il quarto o quinto posto, lavorando in questo periodo per migliorare l’amalgama, mettere a posto diverse cosette e sfruttare il mese di maggio per sparare tutte le nostre cartucce. Coach Tommei è uno che pensa una partita alla volta e ora il suo pensiero sarà battere Valdisieve, l’avversaria di sabato, con nel mirino la partita di sabato prossimo a Matelica, primo vero spareggio playoff della sua gestione, più che altro perché affronteremo una squadra che ha gli stessi nostri punti, che sarà un possibile avversario nei playoff e che all’andata ha dimostrato di essere una formazione temibile e ben strutturata, che sfruttò al massimo le nostre difficoltà in fase difensiva. I segnali sono incoraggianti, la squadra è tornata al completo e anche nell’ambiente sembra tornato il sereno. Senza esaltarsi troppo, tre partite non bastano certo per acquisire credibilità ma la fiducia in questa squadra deve essere intatta. 

—————

Indietro