UNA BELLA MERIDIEN BATTE FUCECCHIO (86-68)

08.02.2014 17:11

Stefano Tommei ha debuttato davanti al suo pubblico come capoallenatore con una bella vittoria sulla Folgore Fucecchio (86-68), una partita difficile resa agevole da una prestazione autoritaria dei biancoblù, che sono stati sempre in vantaggio e che sono riusciti anche a ribaltare la differenza canestri. Il segreto del successo è stato nell'ottimo approccio del match, un 10-0 dopo 4' grazie al quale la squadra ha preso fiducia. La squadra biancoblù sin dall'avvio mostra di essere in buona serata e di voler vendicare la sconfitta dell'andata. Tommei sceglie di difendere subito a zona per proteggere l'area da Tessitori e provare a limitare i tiratori avversari, tant'è che Casciani e Danesi hanno le polveri bagnate (1/9 nel quarto). La Meridien prova a cercare punti da tutti i suoi giocatori e se per i primi 5 minuti le cose vanno bene (13-5), lentamente Fucecchio prende coraggio soprattutto in difesa. I recuperi di Melosi sono decisivi, Casciani completa la rimonta dopo 4 liberi assegnati per un tecnico alla panchina termale. Monsummano però riprende fiato e riesce a tenere sempre la testa davanti, Boni e Zani segnano punti importanti e all'intervallo lungo il vantaggio dei biancoblù è minimo ma meritato (35-32). Nella ripresa Monsummano entra con grande energia soprattutto in difesa, mentre le triple di Niccolai e Zani fissano il primo vantaggio importante (51-39). Boni è caldissimo e sale in doppia cifra, ma Fucecchio risponde con un 5-0 di Casciani. Però la Meridien ha le mani sulla partita, grazie al dominio ai rimbalzi e ad una difesa che pian piano sfianca gli avversari. La Folgore poi perde per falli Caciolli e Melosi e perde anche un po' la lucidità subendo due falli tecnici, Boni dalla lunetta non ha pietà e con una accorta gestione delle fasi finali, utile anche a ribaltare la differenza canestri, Monsummano porta a casa la vittoria. La zona ordinata da coach Tommei ha mandato un po' in confusione l'attacco ospite, e solo grazie ai missili di Casciani e alla verve di Tessitori lo strappo è stato ricucito. Nella ripresa però la squadra ha suggellato la vittoria continuando a difendere forte e a distribuire bene le conclusioni in attacco, come testimoniano i 5 giocatori in doppia cifra.

—————

Indietro