MERIDIEN, IN TRASFERTA NON SI VINCE

30.11.2014 19:24

La Meridien non rompe il tabù trasferta e raccoglie a Piombino la quarta sconfitta su 4 partite lontano da casa (72-64), settima sconfitta stagionale complessiva, terza consecutiva. Decisivo un ultimo quarto dove i biancoblù hanno incassato 25 punti e calando vistosamente nel finale di partita, attaccando male la zona press dei tirrenici e disunendosi gradatamente giocando con poca coralità in attacco.

Coach Fantozzi parte con Tommei in quintetto e Verdiani da ala forte, ma l’inizio è tutto dei padroni di casa. Piombino è precisa nelle triple, Monsummano spreca qualcosa in contropiede e incassa un primo mini break (13-8), con Fantozzi che attinge subito alla panchina. Piombino sale a +7 ma i biancoblù reagiscono con un 11-0 ispirato da Tempestini, e Monsummano alla prima sirena è in vantaggio (15-19). Il buon momento dei ragazzi di Fantozzi prosegue grazie ad un canestro più fallo di Zani ed una tripla di Verdiani, e l’antisportivo su Zani dopo due minuti apre la voragine a +9, che diventa +14 grazie a 5 punti in fila di Verdiani (17-31 al 15’). Piombino è fuori fase ed il parziale è di 23-2, con Verri che spreca qualcosa da sotto e il vantaggio biancoblù potrebbe essere più corposo. Il time out di Padovano sembra dare una piccola scossa, Piombino passa a zona e l’attacco Meridien si inceppa un po’, Maggio aumenta il ritmo per il 7-2 interno ma i padroni di casa non vanno oltre, e all’intervallo Monsummano ha un vantaggio solido (26-35) ispirato dai 14 punti in 20’ di Yuri Verdiani.
Chi si attende la reazione della Solbat viene parzialmente accontentato dal 4-0 firmato Maggio e da un tangibile aumento dell’energia difensiva, soprattutto grazie al pressing a tutto campo che rallenta molto l’attacco ospite. Monsummano difatti barcolla e segna 2 punti in 3 minuti, e al 23’ Piombino è a -5 (34-39) e poi a -1, ma il sorpasso è impedito da un canestro di Verri. Monsummano finisce presto il bonus e Piombino grazie ai liberi di Marmugi va in vantaggio (42-41). L’onda piombinese è fermata da Zani con una tripla che chiude un 19-6 dei locali. La tripla del capitano è l’azione che dimostra che Monsummano è sempre sul pezzo, nonostante la reazione dei padroni di casa ed un arbitraggio un po’ casalingo. Parziale di 8-0 con tripla di Verdiani (45-49), poi antisportivo fischiato a Marmugi e Monsummano che lo sfrutta malissimo, segnando solo 1 punto e con 3 punti di vantaggio al 30’. L’ultimo quarto è una corrida, con gli arbitri che fischiano un antisportivo a Bianchi e due tecnici (panchina Piombino e Verri) in due minuti. Nessuna delle due squadre ne approfitta ma la svolta arriva a metà tempino, con tre triple consecutive di Pozzi che tengono Monsummano a distanza. È in attacco che i biancoblù perdono la bussola facendo una gran fatica, e gradatamente mollano la presa lasciando campo ad una Solbat che sembra avere il fiato meno corto e idee più lucide. È Maggio, assolutamente il migliore in campo per i tirrenici, a segnare la tripla a 35” dalla fine che chiude i conti.

—————

Indietro