BILANCIO DEL GIRONE DI ANDATA

08.01.2015 12:40

La vittoria con Cecina ci ha permesso di chiudere il girone di andata con otto punti, con un bilancio di 4 vittorie e nove sconfitte. Quattro vittorie di cui tre ottenute in casa (con Livorno e Cecina al Palameridien, con Bottegone al Palaterme) ed una in trasferta, due domeniche fa a Pavia. Le nove sconfitte sono arrivate con uno scarto medio di 4,4 punti, in virtù di tre sconfitte di un punto (con Oleggio, Siena e con Torino), una di tre punti (a Mortara), tre di sei punti (a Varese, Borgosesia e con Sangiorgese) e due di otto (a Empoli e a Piombino). Mai una sconfitta superiore agli otto punti, anche se in alcune partite come a Borgosesia e a Piombino, gli scarti nel corso della gara sono stati ben superiori. I numeri dicono questo, la realtà dice che la squadra biancoblù ha iniziato il campionato di gran carriera, vincendo con Livorno, restando in partita a Varese fino a 2' dalla fine, buttando via le vittorie con Oleggio e Siena e abbattendo Bottegone. Poi è arrivata una discesa di rendimento e di risultati senza freni, coincisa con cinque sconfitte consecutive e l'ultimo posto in classifica. Dopo l'arrivo di German Scarone e il cambio di allenatore, arrivano le vittorie con Pavia e Cecina. Il girone di andata ha premiato la Mens Sana, qualificatasi con Livorno per gli spareggi per la Coppa Italia; sicuramente il secondo posto della banda di Quilici è il risultato più sorprendente, ma assolutamente meritato in virtù della qualità del gioco e dei risultati. In zona playoff troviamo Cecina, Piombino, Varese e Borgosesia, che dopo aver preso Santarossa ha iniziato a marciare alla grande. Chiude il plotone Bottegone, e poi si apre il filotto di squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere, tra cui ci siamo noi.

—————

Indietro