A EMPOLI UNA GRANDE PROVA COLLETTIVA, MA IL MIGLIORE E' ZITA

05.05.2012 22:20

BIAGIONI 6,5 - Sale subito a due falli e di fatto non entra mai in partita, tant'è che gioca solo 18 minuti, forse il minimo stagionale. Ma l'ultimo quarto lo gioca tutto, e lo gioca bene. Guadagna falli, spedisce in panchina Marchini, segna i liberi (6/7). Unico neo le 4 palle perse, ma la sensazione è che nell'ultimo quarto tenga la partita in mano.

BONELLI 7 - Molto più intraprendente in attacco, il Boa convive anche lui con problemi di falli e sta in panca nel momento peggiore della squadra. Rientra in tempo per dare una mano per la rimonta ed il suo capolavoro lo compie in difesa, rubando tre palloni d'oro e togliendo dalla partita Falconi.

MATTEI 7 - Nelle prime cinque azioni fa capire subito a tutti che la Meridien c'è e che vuol giocarsela. Due triple filate per il 10-0 iniziale, poi piazza qualche zampata qua e là senza mai far mancare il suo apporto in difesa. Importantissimi i due sfondamenti in cui si immola nell'ultimo quarto, gemme preziose di una partita sostanziosa, con 8 falli subiti e 7/10 ai liberi.

MONZECCHI 6,5 - Non ha buone media (2/8), ma vi possiamo assicurare che gli unici due canestri dal campo arrivano in momenti topici, soprattutto il secondo: sul -10, tripla sbagliata da Empoli, tripla segnata da Paolino. Dal possibile -13 a -7, ed è il "la" alla rimonta. Sempre presente anche in area, freddo dalla lunetta.

FRACASSINI 6 - D'incoraggiamento, perchè già averlo rivisto in campo è un bel segnale. In attacco non guarda neanche il canestro, ma in difesa mette un paio di volte il corpaccione davanti all'attaccante e la manona protesa a deviare i tiri. Basta e avanza, per ora.

AMBROSINO 6,5 - Ha il merito di segnare il canestro della staffa e di compiere tante azioni buone in difesa. Lo scout non farebbe leggere tra le righe una buona partita, ma il Capitano fa tante di quelle cose che nello scout non appaiono. Prezioso, è dire poco.

ZITA 7,5 - Senza dubbio l'hombre del partido. Una partita super, quella del giovin Andrea. Catapultato presto in campo dai falli di Biagioni, nel terzo quarto prende in mano la situazione e segna i 6 punti determinanti per la rimonta. Imprendibile per gli avversari, ha fatto spesso la scelta giusta al momento giusto. Chiude con 5/7 al tiro, 6/6 ai liberi, 6 rimbalzi e 5 falli subiti. 

CASTRI 6 - Di pura e assoluta stima, perchè non era proprio la partita di Sandrino. Tant'è che gioca solo 4 minuti in cui gli avversari lo puntano in uno contro uno con risultati non esaltanti. Forza Sandro, avrai tempo e modo di rifarti (speriamo)!!

MARCHI 7 - Stai a vedere che, dopo una stagione da montagne russe, il buon Guido ha scelto i playoff per tirare fuori il meglio? Partita sostanziosa, condita da buone cose ed una tripla nel momento importante, una bella iniezione di fiducia. 

—————

Indietro