PIOMBINO VINCE E FESTEGGIA, MONSUMMANO ESCE A TESTA ALTA

15.04.2013 00:48

Alla fine il tabellone dice 72-65: ha vinto Piombino, dopo che la Meridien per due volte ha recuperato due break importanti spaventando la capolista non poco. Solo grazie ad alcuni canestri di puro talento di Magnani, che segna 10 punti negli ultimi 4 minuti di gara, la Solbat conquista i due punti che valgono tre quarti di promozione diretta: l'ultimo pezzettino va conquistato tra la trasferta di domenica a Gubbio e l'ultimo match di stagione regolare, sabato 27 al Palatenda contro Empoli. Monsummano esce dal campo tra gli applausi dei propri tifosi, autrice di una prova non al massimo delle proprie potenzialità ma comunque sufficiente per tenere la partita sulle spine fino alla fine, perchè sul 58-57 firmato da Magrini a 3'56" dalla fine tutti noi abbiamo pensato che il colpaccio fosse vicino. Ma non abbiamo fatto i conti con l'ineffabile arbitro Venditti, che ha il cognome come il più noto cantante e che probabilmente cerca notorietà: non si spiega sennò il fischio scientifico con cui è stato fischiato fallo in attacco a Bonelli, con la Meridien in attacco per aumentare il vantaggio. Qui Piombino si è di fatto ritrovata il pallone in mano e Biancani ha armato la mano di Magnani, che ha segnato da tre ed ha rimesso la partita nelle mani della sua squadra. La svolta della partita arriva qui, per un episodio sfortunato. Però la Meridien ha pagato lo sforzo del rimontone dell'ultimo quarto, dopo essere caduta a -15 e la Solbat che iniziava a pregustare addirittura la vittoria con oltre 17 punti di scarto, che sarebbe valsa la promozione matematica senza aspettare le ultime due giornate. Invece i biancoblù hanno rimontato trascinati da Magrini e Marchi e ringalluzziti dalla zona ordinata da coach Rastelli che ha praticamente bloccato l'attacco piombinese: 19-3 il break di Monsummano dal 29' al 36'. Poi il finale già descritto. Ora restano due partite da giocare, sabato prossimo al Palameridien contro San Giovanni Valdarno, gara da vincere per conquistare il secondo posto matematicamente, e il sabato successivo a Umbertide. Poi, da sabato 4 maggio, saranno playoff.

—————

Indietro