LA MERIDIEN TORNA DA PESARO CON UNA IMPORTANTE VITTORIA (87-81)

14.12.2013 20:16

Finalmente Monsummano ritrova la vittoria. Nel mitico palasport di via dei Partigiani a Pesaro la squadra biancoblù doma il Loreto Basket e torna a casa con due punti d'oro, maturati dopo un tempo supplementare. Inizia a farsi sentire nella squadra biancoblù l’effetto Mario Boni: dopo tre tempi con la mira scentrata (2/12), Supermario segna 12 punti tra la fine del quarto quarto e i supplementari che risultano determinanti, affiancando uno splendido Zani. Inizio arrembante di Monsummano che tira con ottime percentuali dal campo: Niccolai e Verdiani sono letali e i loro canestri spingono la Meridien sul +12 (21-8) dopo 8 minuti. Pesaro sbanda, i tiratori di Surico non fanno canestro e il primo quarto premia meritatamente una squadra ospite che dimostra di essere in serata (24-13). Nel secondo quarto Boni cerca i canestri per un nuovo allungo senza successo, ma è capitan Zani a tenere le distanze segnando due canestri di ottima fattura. Pesaro continua a non ingranare e si innervosisce, Martinelli prende un tecnico e Niccolai dalla lunetta fissa il +14 al 14’. Il nuovo entrato Cecchini sembra dare la carica ai padroni di casa, che prendono coraggio e grazie alla ritrovata vena di Cardinali abbattono mezzo svantaggio con un break di 7-0 (25-32 al 16’). Coach Rastelli rimette in campo Mario Boni ma Supermario ha la mira poco precisa e in generale le percentuali di Monsummano calano inesorabilmente dopo l’ottimo inizio. Mazzoleni porta Pesaro a -5 ma Tempestini, dopo un inizio balbettante, si rimette in scia con una tripla. Il quarto si chiude con Cardinali che riporta Pesaro a -1, prima che due liberi di Verdiani spediscano le squadre all’intervallo con Monsummano sopra di tre (34-37). Nel terzo quarto il Loreto impatta subito la gara con Cecchini ed è ancora Cardinali a portare i locali sul +5, chiudendo una onda lunga che ribalta il match (24-5 in 10’ a favore di Pesaro). Time out provvidenziale di Rastelli e Meridien che torna in campo con le idee più chiare. La partita da qui in poi si dirige su binari di grande equilibrio, con le due squadre che si alternano al comando. Monsummano nonostante abusi del tiro da tre punti ha un Zani ispiratissimo (23 punti con 10/18 dal campo), che ribatte colpo su colpo ai canestri estemporanei di Cardinali e Martinelli. Pesaro si affida solo al tiro da tre punti mentre Monsummano cerca Vannini in area, Rastelli getta in campo per il finale anche Mario Boni ma il finale è in volata. Ad 1’13” dalla fine Monsummano Zani subisce un fallo tecnico, ma Loreto non sfrutta l’occasione e segna solo un punto (69-67). Zani impatta, Tempestini a 26” dalla fine segna un libero per il vantaggio Meridien, Boni segna a 6” il canestro del +3. Sembra fatta, ma Vannini commette fallo a tempo scaduto su Cardinali che non si fa pregare e segna 3 liberi. Nell’overtime però c’è una sola squadra in campo, Monsummano non può subire un’altra beffa e con i punti di Vannini, Tempestini e Boni porta a casa una vittoria importante.

LORETO PESARO – Di Sciullo 13, M. Giunta, Giommi 4, Cardinali 25, Calcagnini 9, G. Giunta 2, Mazzoleni 10, Martinelli 9, Cecchini 9, Ginesi. All.: Surico.

MERIDIEN – Tempestini 9, Vannini 8, Niccolai 13, Verdiani 15, Zani 25, Boni 14, Ambrosino 3, Piccoli ne, Bargiacchi ne, Barontini. All.: Rastelli.

ARBITRI – Mattioli e Valleriani.

PARZIALI – 13-24, 34-37, 51-51, 74-74.

—————

Indietro