LA MIGLIOR MERIDIEN DELLA STAGIONE BATTE IL CUS SIENA (72-59)

26.11.2011 23:03

“Abbiamo la giocato una partita dello stesso livello delle precedenti, con la differenza che stasera abbiamo fatto canestro, e non è una differenza da poco….”. L’analisi di coach Marco Baldini spiega nel migliore dei modi la vittoria della Meridien ai danni del Quid Cus Siena (72-59), formazione di ottimo livello che ha contribuito a dar vita ad un match godibile e combattuto. In un colpo solo, ottenendo l’ottavo successo stagionale su dieci gare, Monsummano mantiene inviolato il Palameridien, prosegue il cammino in testa con il Costone e si prepara ad un calendario che la vedrà tre volte su quattro fuori casa, sulla strada verso le Final Eight che non appare affatto in discesa. Con queste prerogative si può essere comunque fiduciosi, perchè la squadra biancoblù ha dimostrato di essere in salute: un dato per tutti i 16 assist di squadra, un record che testimonia la capacità dei giocatori di coinvolgere i compagni e di cercare sempre la soluzione offensiva migliore, com’è nel diktat del tecnico di Castelfiorentino. Un altro dato significativo la valutazione: 103-39 per i biancoblù, superiori a rimbalzo e nelle percentuali di tiro.

La gara è stata sostanzialmente sempre in mano ai biancoblù, anche dopo un inizio abbastanza lento in cui la zona degli ospiti, presentata sin dalla prima azione, ha costretto la Meridien a rallentare il piano gara. Monzecchi però è nella serata giusta, quella che tutti aspettavamo da nove partite, e i suoi canestri spingono Monsummano al primo allungo importante (36-23). Il Cus non ci sta, Piccini e Profeti assemblano buone conclusioni e pian piano gli ospiti ricuciono il gap fino al -2 (47-45, tripla di Profeti). Chi si attende una gara punto a punto resta deluso, perché la Meridien è in palla, riprende rapidamente le fila del match e piazza un altro break di 13-1 con 8 punti in fila di un ritrovato Mattei. Nell’ultimo quarto i biancoblù controllano agevolmente la reazione degli avversari, Fracassini dà spettacolo con stoppate (3) e schiacciate (2), c’è gloria anche per il giovane Barbieri che segna il suo primo punto della stagione.

—————

Indietro