MERIDIEN DOMINA ANCHE GARADUE E VOLA IN SEMIFINALE (49-73)

09.05.2013 09:22

Non c'è stata storia. Troppa differenza tecnica, tattica e fisica tra la squadra biancoblù e la Vivecard Pontedera perchè potesse scapparci la sorpresa, o perlomeno una sfida allungata alla bella. La Meridien ha imposto la sua legge anche in garadue a Pontedera (49-73) e approda in semifinale, dove incontrerà a partire da sabato 18 maggio la vincente di Empoli-Perugia, che sabato 11 giocheranno la bella a Empoli. La gara è stata in discesa per la Meridien sin dall'inizio. L'ultimo punto di vicinanza tra le due squadre avviene al 7' grazie ad un canestro di Cerri (13-14), poi l'onda biancoblù prende il sopravvento. Benini, Marchi e Magrini firmano il 7-1 con cui si chiude il primo quarto, l'antipasto dell'allungo decisivo che arriva nel secondo quarto. La difesa di Monsummano è ermetica e la Vivecard non segna fino al 15' (tripla di Meucci), quando il punteggio dice 32-17. La fuga è quella buona, anche perchè i ragazzi di Rastelli irrobustiscono il vantaggio col passare dei minuti trovando sempre un protagonista diverso. Il punteggio all'intervallo è sintomatico (39-25) sulla differenza in campo. Chi si aspetta una reazione di Pontedera e un calo di concentrazione di Monsummano nel terzo quarto resta deluso, anche perchè la Meridien vuol chiudere i conti. Nonostante gli sforzi, il coraggio e la sfrontatezza dei propri giovani, per Pontedera la squadra biancoblù è un ostacolo insormontabile, e nel terzo quarto i padroni di casa segnano solo 8 punti. Monsummano invece aumenta il vantaggio, Romano segna da tre, Tuci segna da tre, Marchi e Benini sono implacabili, e al 27' il tabellone dice 58-29. Il doppiaggio equivale ad una vittoria, tanto da rendere praticamente accademia l'ultimo quarto. Terza semifinale consecutiva per Monsummano, superando i quarti con il motore al minimo: di meglio non si poteva sperare. 

—————

Indietro