MERIDIEN, RIMONTA VEEMENTE MA NON BASTA: BOTTEGONE VINCE (76-68)

01.04.2012 01:32

Non è bastato ai ragazzi biancoblù un ultimo quarto da pirati per espugnare il PalaCarrara di Pistoia. E' finita 76-68 per Bottegone, in vantaggio per tre quarti anche con margini notevoli (massimo vantaggio 48-25), che subisce nell'ultimo quarto la rabbiosa rimonta di Monsummano che riapre la gara con un 24-5, arriva fino a -4 (68-64), poi si deve arrendere. Una partita schizofrenica, che ha visto i padroni di casa salire al comando sin dal primo quarto attaccando con lucidità la zona di Marco Baldini, autore di un'altra scelta tattica a sorpresa. D'altra parte la situazione di emergenza richiede ogni volta qualche invenzione, e dal cilindro il coach ha estratto la zona press e la zona per contrastare i lunghi avversari. Una zona però corta sul tiro da fuori, perchè Giordano e Giannini segnano da tre il primo allungo (10-3). Biagioni entra in partita e sigla un primo aggancio (11-10), poi però sale in cattedra Azan che si rivela un fattore determinante per la sua duttilità. Bottegone comanda al 10' ed anche nel secondo quarto, i nostri ragazzi sbagliano molto da sotto e soffrono le due torri avversarie. Ci mette lo zampino anche la sfortuna, con l'ennesimo infortunio che stavolta colpisce il Pirata, un problema muscolare che lo toglie dal campo a metà del secondo quarto. Il divario si allarga al 46-23 all'intervallo anche per tre falli tecnici fischiati ai biancoblù, rei di proteste troppo decise, un metro arbitrale sinceramente troppo fiscale. Nel terzo quarto la gara segna il passo dal punto di vista dello spettacolo, Bottegone tiene testa ai tentativi di rimonta della Meridien che ha il merito di non crollare, continuando a giocare e a difendere. Nell'ultimo quarto i ragazzi di Baldini provano a confezionare qualcosa di straordinario. Bottegone sul +22 tira i remi in barca ma commette un grosso errore, perchè Monsummano gioca forse l'ultimo quarto migliore della stagione inn trasferta, seppur senza tre titolari e con Biagioni e Marchi gravati di 4 falli da metà del terzo quarto. Sono proprio i due lucchesi uniti a Monzecchi e Castri a scrivere il 24-5 che riapre la partita a due minuti dalla fine, tra l'entusiasmo del popolo biancoblù e l'incredulità dei tifosi di Bottegone. La Meridien ci crede eccome, difende come un'ossessa e in attacco il canestro è diventato grandissimo. Però lo sforzo è stato enorme e Bottegone trova in Marconato la garanzia di successo, con un canestro da fuori e due liberi che chiudono a chiave la partita. I biancoblù non trovano più il canestro da fuori e in tribuna il morale è ribaltato, con i tifosi di Bottegone in festa e i nostri che invece applaudono la squadra a scena aperta, perchè con tutto quello che è successo la squadra merita solo applausi.

—————

Indietro