MERIDIEN, TI SORRIDE IL DERBY: 81-77

15.02.2015 19:44

La collezione di capolavori della Meridien targata Andrea Niccolai si arricchisce di un'altra perla. Al Palacarrara di Pistoia, in un derby infuocato in campo e sugli spalti, la squadra biancoblù ha superato Bottegone dopo un supplementare (81-77) e continua a salire in classifica, battendo dopo Cecina, Varese e Valsesia un'altra formazione di alto cabotaggio, che punta ai playoff. Una vittoria sofferta, cercata, agognata, quasi sfumata, voluta e alla fine arrivata: decisivo un tap in di uno splendido Fabio Vannini, che a 14” dalla fine ha corretto al volo il tiro di Tommei, facendo esplodere di gioia la centinaia di tifosi giunti da Monsummano.

Al via coach Niccolai, sempre privo di Tempestini e Verdiani e all'ultimo momento anche di Ambrosino, tiene in naftalina Scarone che ha problemi ad una spalla. Quintetto quindi obbligato e piano partita chiaro: costringere Bottegone a faticare in attacco con i cambi difensivi e limitando il tiro da tre. La prima fuga la firma la Meridien (12-5) grazie a due triple consecutive di Circosta e ad un tonico Verri, mentre la difesa biancoblù comincia a macinare, tant'è che la Valentina's in 10 minuti spreme solo 7 punti, e con grande fatica. Coach Valerio inizia a mulinare cambi, inserisce Rossi e Della Rosa e il quintetto di casa sembra avere più verve: dopo il 7-22 siglato da Tommei, i gialloneri rispondono con due triple di fila di Della Rosa (una di tabella dall'angolo, contraria alle leggi della fisica) e sembrano destarsi. La squadra biancoblù non si spaventa e continua la sua partita, ad inseguire i suoi obiettivi. Botteghi entra in campo aggressivo e segna un bel canestro, arriva alla contesa anche capitan Zani e al 16' Monsummano è di nuovo a +13 (15-28). Qui coach Valerio opta per il tecnico psicologico e la manovra sembra funzionare, tant'è che il finale di quarto è di marca locale, Rossi si iscrive al match con 6 punti filati e la Valentina's va all'intervallo con un break aperto di 12-4, frutto dei canestri di Rossi, Bongi e uno dei pochi lampi di Marconato. La ripresa inizia con un canestro di Giannini che firma il -3, ma la partita non si riapre perchè Vannini e Circosta rispondono con i canestri che ci riportano a +10 (29-39). La partita però è ormai un elastico, da una parte Bottegone che torna a -4 (buono Ganguzza in questa fase), dall'altra la Meridien che trova sempre la soluzione giusta per togliersi dagli impicci, con ancora Circosta e Vannini che tengono gli avversari a distanza. Il terzo quarto si chiude con una magia di Della Rosa, che tiene i suoi a -6 e prelude ad un ultimo quarto di fuoco. Il clima è incandescente, in campo fioccano i colpi proibiti ed in tribuna i tifosi di Bottegone cercano la provocazione, ma il popolo biancoblù se ne resta bello tranquillo. I padroni di casa producono l'ultimo sforzo e riaprono la partita, mettendo per la prima volta il muso avanti con Rossi a 3'55" dalla fine. Traballiamo ma non molliamo, Verri, Vannini e Tommei producono azioni vincenti e il finale del regolamentare vede Verri segnare il +2, Giannini impattare e Circosta sbagliare la tripla della vittoria con 7" da giocare. Intanto Scarone è uscito per 5 falli e la panchina corta sembra aver spremuto i ragazzi. Tant'è che iniziamo benissimo il supplementare con un 5-0 firmato Zani e Vannini. Manca ancora troppo tempo però e Bottegone risponde con un 8-0 che porta la firma di Ganguzza e Giannini (75-72), e qui c'è l'azione chiave del match. Attacchiamo con Zani, il capitano non trova varchi, cincischia con la palla e prima di perderla la schiaffeggia verso Tommei, che dall'angolo impatta. E' qui che la partita cambia, perchè Bottegone attacca con poca lucidità e spreca con Della Rosa e Marconato. Sono Vannini e Verri a travestirsi da match winner: il lungo di Fidenza con liberi di platino a 39" dalla fine ed una super difesa nell'azione successiva, Fabione con il tap-in della vittoria a 14" dalla fine, correggendo al volo un jump di Tommei uscito per un'inezia. La festa può iniziare.

 

—————

Indietro