MONSUMMANO-EMPOLI, IN QUATTRO SOPRA LA SUFFICIENZA

15.04.2012 18:13

BIAGIONI 6 - Sulla sua prestazione pesano le 6 palle perse, sicuramente tante, simbolo di una partita a strappi, ma anche i falli fischiati a suo carico, sicuramente dubbi e troppo fiscali. E' il miglior realizzatore (16) e subisce 4 falli, ma tira male (5/12) e forza qualcosina nei momenti topici.

MONZECCHI 6 - Gli arbitri non lo tutelano ed è uno dei principali obiettivi nella poca uniformità di giudizio dei grigi. Prende 7 rimbalzi ma è pericoloso poche volte, anche perchè subisce trattamenti poco nobili quando si avventura in area.

BONELLI 6,5 - Per noi il migliore, anche perchè cerca sempre la soluzione più semplice nonostante le difficoltà di una partita da mucchio selvaggio. Prende nove rimbalzi, non tira bene (2/7), subisce 5 falli e serve 3 assist. Sul giudizio pesa quella palla saponetta che poteva riaprire definitivamente la partita.

MARCHI 5,5 - Tanti, troppi errori da sotto, tiri facili che uno come lui dovrebbe mettere a occhi chiusi. Lo scout ha voci positive (7 rimbalzi e 5 falli subiti) ma anche 4 perse, e comunque una prestazione al di sotto delle sue possibilità.

CASTRI 5 - Il buon Sandrino ha un sogno, e questa sconfitta non aiuta a concretizzarlo. La sua prestazione non è stata certamente positiva, in difesa ha sofferto per evidenti differenze con i suoi pariruolo, non ha fatto canestro da fuori (1/6) e nel finale si prende tiri che non sono nel suo dna. Il fatto è che avrebbe dovuto giocare molto meno dei 25 minuti in cui è stato in campo.

AMBROSINO SV - Dobbiamo dargli un voto? Il suo rientro in squadra è durato cinque minuti, il tempo di farsi fischiare due falli antisportivi quasi consecutivi. E non ce n'era nemmeno mezzo.....

MATTEI 6 - Sufficienza stiracchiata per il Pirata, che tira solo 4 volte dal campo e si rifà con i liberi, sbagliandone comunque qualcuno di troppo (8/13). Subisce tanti falli (7), è sempre pericoloso, ma non trova gli spazi per incidere di più.

ZITA 5,5 - In attacco fa buone cose, ma in difesa non regge il colpo e questo alla lunga incide sulla sua permanenza in campo.

—————

Indietro