NESSUNA RESURREZIONE: MONSUMMANO PERDE ANCHE A LIVORNO (66-62)

28.11.2010 23:39

AL PALAMACCHIA di Livorno la TecnosealFabiani cade malamente (66-62) e raccoglie la terza sconfitta consecutiva. Chi si aspettava la riscossa della squadra biancoblù è rimasto deluso. Nella non difficile trasferta di Livorno, contro una squadra che aveva vinto due partite su nove, la squadra di Mencarelli ha confermato di attraversare una crisi tecnica e di gioco senza fine, tanto da subire una meritata sconfitta. Livorno ha vinto giocando la sua partita, fatta di abnegazione, difesa e coraggio, al cospetto di una Monsummano che si è persa in tiri forzati, inutili personalismi, palle perse, falli di frustrazione. L’inizio è sintomatico di come andrà la partita: 8-0 in un minuto per Livorno, con Sidoti che piazza due triple. Monsummano arranca e grazie a Mattei recupera, anche se al 10’ (16-10) e al 20’ (29-27) il vantaggio è sempre dei labronici. Nel terzo quarto Biagioni ha un breve lampo in una partita negativa (2/16, 1/8 da tre, 3 perse), i termali vanno anche a +6 ma non hanno la solidità per aumentare il vantaggio. Anzi i padroni di casa si rifanno sotto, Fantoni e Vicenzini mettono a ferro e fuoco la difesa e i lunghi biancoblù escono tutti per 5 falli. Nel finale Monsummano butta al vento due palloni importantissimi e consegna la vittoria nelle mani della Libertas. Per la TecnosealFabiani ora c’è il turno di riposo e si apre una intera settimana di riflessione, su un momento difficile e delicato della stagione.

LIBERTAS LIVORNO – Sidoti 21, Buzzo 1, Bottoni 2, Spinelli, Fava 8, Lombardi 4, Vicenzini 18, Mori ne, Augusti 6, Fantoni 6. All.: Tedeschi. TECNOSEALFABIANI - Biagioni 9, Ballocci 3, Marchi 2, Bellini, Bonelli 19, Del Carlo 2, Bernardelli 8, Binelli, Ambrosino, Mattei 19. All.: Mencarelli
Parziali: 16-10, 29-27, 45-46
ARBITRI – Venditti e Cardano di Roma
NOTE - Usciti per 5 falli Ambrosino, Bernardelli e Binelli, tutti di Monsummano.

—————

Indietro