NULLA DA FARE PER LA MERIDIEN A LIVORNO: 77-65

12.01.2015 18:57

Arriva al Palamacchia di Livorno la prima sconfitta della Meridien gestione Niccolai. La capolista (diventata tale dopo la sconfitta di Siena con Piombino) non fa sconti e conquista l'ottava vittoria di fila, in virtù di una prestazione di alto livello per almeno 30 minuti. Ma i ragazzi di Andrea Niccolai non hanno sfigurato, lottando ad armi pari con la più atletica e versatile formazione di coach Quilici. Determinante per il risultato finale è stato il primo quarto, interpretato alla perfezione dal Don Bosco, che ha chiuso con un vantaggio (26-17) che in pratica la Meridien non è più riuscita a recuperare. Grazie all'attivismo in area di Persico e Gigena, alla regia di Venucci e allo splendido secondo quarto di Liberati, il Cfg ha mantenuto il vantaggio sempre oscillante tra i dieci e i 15 punti, con un high di +19 all'inizio del terzo quarto. Monsummano è stata brava a non crollare mai nonostante percentuali dal campo molto basse (11/37 da due) ed una costante inferiorità in area (39-28 il conto dei rimbalzi), si è aggrappata alla difesa ed ha cercato in tutti i modi di riaprire la partita, ma non ha mai trovato la zampata giusta. Il merito della Meridien è stato quello di non mollare mai, di tenere Livorno sempre sulla corda (Zani ha sbagliato la tripla del possibile -7 a 1'50" dalla fine), mostrando notevoli segnali di crescita: considerate che su questo campo Livorno ha dato spesso 20 o 30 punti, e da partite come questa c'è da prendere solo appunti positivi.

—————

Indietro