SACCO BEFFA LA MERIDIEN ALLO SCADERE: OLEGGIO PASSA DOPO UN OVERTIME (79-80)

17.10.2014 16:44

Il Mamy Oleggio espugna il Palameridien grazie ad un missile di Sacco a 5" dalla fine del supplementare, costringendo Monsummano alla prima sconfitta casalinga della stagione (79-80). Eppure questo era un match che Monsummano poteva vincere, e alla luce delle forza viste in campo doveva vincere, un match che i ragazzi di coach Fantozzi avevano praticamente in saccoccia se non avessero commesso un paio di errori evitabili sul finire dei regolamentari e a 12" dalla fine del supplementare. Ma il basket non contempla i se e i ma, il missile di Sacco alla fine condanna una Meridien che avrebbe meritato il successo per la caparbietà con cui ha rimediato al pessimo primo quarto e per essere stata sempre col fiato sul collo degli avversari. Il rammarico di coach Fantozzi nasce proprio dal pessimo approccio alla gara dei suoi ragazzi, che subiscono negli ultimi 3' del primo quarto un parziale di 13-1 con gli ospiti che alla prima sirena doppiano i biancoblù (12-24). La reazione però è feroce e istintiva: tripla di Zani, canestro di Verri e rubata di Tempestini per il 7-0 che rimette in partita Monsummano. Gli ospiti barcollano ma non cedono, Negri segna da tre con facilità e Medizza fa un buon lavoro sotto canestro. La Meridien però è lanciata ed ha un piano partita ben chiaro: dare palla sotto a Vannini. Il lungo biancoblù risponde con una prestazione balisticamente eccellente (13/21 al tiro e 11 rimbalzi) pur condita da diversi errori da sotto che alla fine risultano decisivi, perchè impediscono di fatto alla Meridien di allungare. La rimonta dei biancoblù si completa all'intervallo (38-40) e dopo un breve riallungo degli ospiti (38-46) è Tommei, all'esordio stagionale, a firmare la tripla del sorpasso (53-52 al 31'). Da qui si viaggia punto a punto e con tanti errori da una parte e dall'altra, e il finale rovente è scritto: Verdiani segna da tre per il +2 Meridien a 29" dalla fine, Bernardi subisce fallo e impatta dalla lunetta, poi Monsummano non capitalizza i 12" a disposizione spendendo tutti al supplementare. La fatica regna sovrana, gli errori raddoppiano ma la Meridien è ancora padrona del suo destino: Tempestini segna i liberi del +2 a 24" dalla fine, Zani ruba palla a Bernardi ma la controlla male ed è penalizzato dalla carambola (fallosa, a dire la verità). Sacco ringrazia e con un tiro da tre cadendo all'indietro consegna i due punti alla sua squadra, "un'azione talmente veloce che non abbiamo fatto in tempo neanche a fare un fallo" dirà Fantozzi a fine partita. Ora Monsummano avrà l'intero weekend per meditare sulla sconfitta dovendo osservare il suo primo turno di riposo.

—————

Indietro