SEVERO KO A ORVIETO (74-54)

19.11.2012 23:51

Che fosse una partita difficile lo sapevamo. Che ci fosse bisogno di due arbitri protagonisti non ce l'aspettavamo. A Orvieto la Meridien è incappata nella seconda sconfitta stagionale (74-54) interrompendo una striscia di 4 vittorie di fila, al cospetto di una Telematica che ha avuto il merito di tenere i biancoblù sempre sotto pressione, guadagnando il vantaggio sin dalle prime azioni. La gara infatti si fa subito in salita sia per i numeri di Marsili e Agliani sia per le scarse percentuali dei giocatori biancoblù, con Romano sistematicamente raddoppiato e che non trova spazi. A questo si aggiunge una situazione falli subito pesante, con gli arbitri che penalizzano ogni contatto sotto il nostro canestro mentre non altrettanto succede dall'altra parte. Visti i problemi di falli di Benini e Tuci coach Rastelli decide ben presto di passare a zona, sfidando al tiro gli avversari. La mossa non dà frutti a breve gittata ma almeno costringe Orvieto a lavorare di più in attacco. Marchi inizia a segnare con qualche continuità mentre Romano non entra ancora in partita. Il carneade Frosinini trova gloria con 4 punti di fila ma sono Bonelli e Ambrosino che riportano Monsummano a -3 (26-23), poi entra in campo Gori e la gara riprende la maniglia di Orvieto, che sale a +11 (38-25) concretizzando un 12-2 firmato quasi interamente dal lungo umbro e da Marsili. Nel terzo quarto le percentuali di entrambe scendono e la difesa biancoblù sale di tono, ma è l'attacco che non permette alla Meridien il cambio di passo, tra palle perse ed errori da sotto. Il parziale del quarto (13-10) è favorevole ai ragazzi di Rastelli che sembrano comunque poter riacciuffare il match, sebbene la situazione falli peggiori sempre più e Orvieto possa beneficiare di molti più liberi, anche perchè andiamo in bonus sempre dopo pochi minuti di ogni quarto (26 liberi tirati da Orvieto, 8 da Monsummano). La rimonta biancoblù si concretizza con cinque punti di Bonelli (56-50), il coach di Orvieto chiama time out per spezzare il ritmo e la mossa ha esito, perchè alla ripresa del gioco Palmerini e Marsili puniscono la zona della Meridien con tre triple di fila che chiudono ogni discorso. Il divario sale addirittura a +20, con Monsummano che negli ultimi 5' riesce a segnare solo due canestri con Marchi e Benini. 

—————

Indietro