SUICIDIO PERFETTO CONTRO TORINO (69-70)

22.12.2014 19:38

Gravissima sconfitta interna per la Meridien Monsummano, che perde lo scontro diretto per la salvezza con il Cus Torino e che trascorrerà il Natale all'ultimo posto solitario in classifica. Una sconfitta incredibile per come è maturata e per come si è svolta la partita, con un primo quarto tutto a favore dei biancoblù, il secondo tutto a favore degli ospiti ed una ripresa che ha visto Monsummano titubante e incerta soprattutto nel finale, palesando gli stessi problemi che le hanno portato finora alle 10 sconfitte stagionali. Eppure dopo il primo quarto la squadra biancoblù sembrava destinata ad una serata di festa: 29-11 dopo 10' con Tommei scatenato (16 punti quasi di fila) e Torino annichilita davanti al ritmo e alla determinazione degli avversari, rinvigoriti dal debutto in squadra di Scarone, comunque lontano dalla forma migliore. Ben presto però il fuoco di Monsummano si spegne e nel secondo quarto Maino spinge i suoi alla rimonta con triple incredibili (15 punti nel quarto), rimettendo Torino in scia prima dell'intervallo (41-33). La Meridien non ha più le stesse percentuali del primo quarto e soffre terribilmente a rimbalzo, concedendo alla fine 15 rimbalzi offensivi agli avversari che capitalizzano quasi tutte le seconde opportunità. Nel terzo quarto Monsummano prova a rialzare la testa, Tommei continua il suo show personale e il vantaggio torna in doppia cifra (54-42). Qui gli ospiti passano a difendere a zona e la luce della Meridien torna a spegnersi, soprattutto in attacco. Torino riprende fiducia e con Alberti, Calzavara e il solito Maino torna ad un tiro di schioppo (59-55), e la paura torna ad affacciarsi dalle parti del Palameridien. Nonostante la presenza di Scarone i biancoblù non concretizzano diverse occasioni, dando sempre la speranza agli ospiti di poter ribaltare la gara. E la speranza diventa certezza nel convulso finale. Monsummano arriva nuovamente a +8 grazie all'ennesima tripla di Tommei (69-61) ma non ha la lucidità per reggere fino in fondo. Maino e Alberti portano Torino ad un punto e pongono le basi per un finale thriller. Tempestini sbaglia due liberi a 6" dalla fine (69-68), inutile e dannoso fallo di Verri su Sabbadini che a 3" dalla fine segna i liberi del sorpasso. Monsummano ha quindi il tempo per costruire una buona azione e il jump di Tommei dalla lunetta danza sul ferro ed esce, una traiettoria beffarda che ammutolisce il numeroso pubblico del Palameridien. Torino,in svantaggio per 39'57", ringrazia del regalo di Natale e festeggia una vittoria importante e insperata.

—————

Indietro