UNA BUONA MERIDIEN CEDE IL PASSO AL COELSANUS VARESE (86-80)

12.10.2014 16:30

Il primo esame in trasferta vede la Meridien rimandata ma non affatto bocciata. I ragazzi di coach Fantozzi sono usciti battuti dal Campus di Varese (86-80) in un match che avrebbero potuto benissimo vincere, con una maggiore accortezza difensiva ed una gestione migliore degli ultimi palloni. Ma non sarebbe giusto fermarsi a giudicare la prestazione della squadra solo per gli ultimi 3 minuti, perchè per tutta la gara i biancoblù hanno tenuto testa alla quotata avversaria, in un palazzetto che sembrava più un teatro, vista la minima partecipazione emotiva degli spettatori al match. Sin dall'avvio la Meridien (con Tommei inutilizzabile in panchina) ha mostrato di essere in palla, Martini è ispirato ed anche Botteghi la mette da tre, l'attacco termale gira che è un piacere e i padroni di casa faticano a prendere le misure, Verri firma il +7 e al 10' Monsummano è avanti (27-21). Nel secondo quarto i lombardi cambiano marcia in difesa, si affidano alla zona ed in attacco a Matteucci, che guida con Bolzonella il 12-6 che vale il pareggio (33-33). Monsummano non si perde d'animo e torna in leggero vantaggio con il solito Martini (12 alla pausa), con i biancoblù che concretizzano poco, sprecando troppo da sotto e non approfittando del dominio in area. Nella ripresa Varese aggredisce la partita e la ribalta con un 12-2, Rovera e Lenotti danno una mano ai soliti Bolzonella e Matteucci e i lombardi salgono a +9 (66-57) con una tripla di Maruca. Il time out di coach Fantozzi rischiara le idee e Monsummano riparte, Tempestini, Ambrosino e Martini segnano i punti che rimettono la gara in parità con un quarto da giocare (66-66). Negli ultimi 10' però i padroni di casa sembrano avere più birra, Verri accusa le condizioni fisiche approssimative con cui ha affrontato la gara e commette in breve tempo quarto e quinto fallo. Il Coelsanus sembra avere la gara in pugno con un Bolzonella sempre più leader (80-74 a 2' dalla fine) ma il grande cuore della Meridien rimette tutto in discussione. Vannini segna 4 punti d'oro e la Meridien ha la palla per il pareggio, ma il tentativo di Martini di servire lo stesso Vannini non riesce, Bolzonella recupera il pallone, va a segnare in contropiede e subisce il fallo di Tempestini nel tentativo disperato di evitare il canestro. Game, set and match, ma la Meridien esce dal campus a testa altissima.

—————

Indietro