UNA TONICA MERIDIEN ESPUGNA LIVORNO (48-62)

20.11.2011 22:53

IL MITOLOGICO e freddo Palallende vede la Meridien tornare alla vittoria fuori casa (48-62). La Libertas Livorno si rivela una squadra troppo tenera per i biancoblù, ai quali bastano un paio di rasoiate per allungare e decidere la partita. Libertas priva di Bargelli e quindi con qualche problema in regia, vista anche la giornata di scarsa vena di Fava, mentre la Meridien ha avuto una buona prestazione da Biagioni, Mattei e Bonelli, con qualche comparsata di Fracassini (non a casa, tutti e 4 sono andati in doppia cifra). La cronaca della gara è piuttosto povera, e di riduce ad un primo quarto dove Monsummano sbaglia l'impossibile (2/11 dal campo dopo 10') e tiene Livorno in partita, poi nel secondo quarto i biancoblù allungano dando palla a Fracassini e trovando buone soluzioni con Mattei, un allungo che arriva a +12 ad inizio ripresa (21-33). Poi arriva il solito rilassamento, Venditti lotta in area e Livorno torna a -4 rimangiando un punto al minuto. La spallata decisiva alla gara la dà Riccardo Biagioni, che segna 3 triple quasi consecutive rialzando una media dai 6,75 fin lì avara (0/13 fino alla prima bomba del Cobra). I padroni di casa riprovano a riaprire i giochi tornando a -7 con una incursione del volenteroso Lorenzi, poi sono Bonelli e ancora Mattei dalla lunetta a chiudere i conti. Monsummano resta in vetta in compagnia del Costone, prende nota dei ko di Piombino a Cagliari (sponda Russo) e di Pontedera a San Giovanni e si prepara al match casalingo di sabato 26 al Palameridien contro il Cus Siena di coach Gasperoni, che siederà in tribuna per scontare la seconda giornata di squalifica.

LIBERTAS - Maffei, Bianchi 3, Fava 10, Tellini 4, Vicenzini 8, Lorenzi 8, Canigiani 2, Caparrini ne, Venditti 8, Giusti 5. All.: Pacini.

MERIDIEN - Biagioni 13, Bonelli 14, Mattei 14, Fracassini 11, Monzecchi 4, Zita 2, Marchi 2, Ambrosino 2, Barbieri ne, Ballocci ne. All.: Baldini.

ARBITRI - Guidi e Bettarini di Firenze.

PARZIALI: 11-13, 21-29, 36-42.

—————

Indietro